La star di «How I Met Your Mother» Josh Radnor si sposa durante una tempesta invernale

La star di «How I Met Your Mother» Josh Radnor si sposa durante una tempesta invernale

Josh Radnor e Jordana Jacobs si sono sposati all’aperto questo mese, in mezzo a una tempesta di neve, con i loro 164 ospiti inzuppati di neve che tremavano nell’aria serale a 20 gradi, mentre la dottoressa Jacobs leggeva un monologo di 10 minuti sul suo amato, e il signor Radnor rispondeva. con un soliloquio di 10 minuti.

Non estranei a circostanze straordinarie, la coppia si innamorò mentre inciampava sui funghi.

Era il febbraio 2022 e il dottor Jacobs, psicologo clinico, e il signor Radnor, attore e musicista, erano presenti a un ritiro di meditazione sonora tenutosi nello stato di New York, insieme ad altre 30 persone circa. Lì, hanno ingerito una miscela psichedelica prima di sdraiarsi sul pavimento ai lati opposti di una grande stanza. Le maschere coprivano i loro occhi mentre ascoltavano campane tibetane e rintocchi.

Fu allora che il signor Radnor e il dottor Jacobs entrarono nei DM della coscienza dell’altro.

«È lei», ha detto il signor Radnor, ora 49enne, dicendogli una voce. «Quella è la tua donna.»

Dall’altra parte della stanza e nel metaverso infuso di psilocibina, la dottoressa Jacobs, 36 anni, stava conversando con il suo cuore.

«Cosa devi dirmi?» glielo chiese.

«Conosci quell’uomo laggiù dall’altra parte della stanza, Josh?» rispose. «Sei attratto da lui.»

Si erano incontrati il ​​giorno precedente, all’inizio del ritiro di tre giorni, incentrato sulla “cerimonia” della meditazione.

Il signor Radnor, il protagonista della sitcom “How I Met Your Mother”, apparso più recentemente in “Fleishman Is in Trouble” su Hulu, stava elaborando da alcuni mesi una dolorosa rottura. È passato dalla sua casa a Los Angeles a quella dei suoi genitori a Columbus, nell’Ohio, a un Airbnb a Nashville, dove stava registrando un album con gli amici. Poi è arrivato a New York per un fine settimana di autovalutazione amplificata.

La dottoressa Jacobs vive a Brooklyn, a una corsa di metropolitana dalla sua famiglia molto unita. È una psicologa clinica con uno studio privato lì. Si è laureata alla Tufts University e ha conseguito un dottorato in psicologia clinica presso la Long Island University, Brooklyn.

Anche lei ha fatto il viaggio nel nord dello stato quel fine settimana perché «queste esperienze sono state molto potenti per me nel capire chi sono», ha detto. Anche lei si stava riprendendo da una relazione finita e aveva deciso che questo fine settimana avrebbe significato un nuovo orientamento meno cerebrale in cui sarebbe stata guidata dal suo cuore.

La notte prima della meditazione, lei e il signor Radnor hanno chiacchierato per mezz’ora. «Siamo appena entrati in una sorta di sessione di conoscenza davvero semplice e divertente», ha detto.

Parlavano di amore e morte e del legame tra loro, come gli raccontò il dottor Jacobs aveva studiato. Ma lei gli disse che temeva che il suo approccio fosse eccessivamente “accademico e intellettuale”.

«Ho bisogno di più esperienza con entrambi», ha detto. Il signor Radnor era incuriosito. «Ho pensato che fosse una prova di reale profondità», ha detto. «Pensavo che fosse formidabile.»

Hanno discusso del suo modo di scrivere canzoni, che integra anche temi di amore e morte, anche nell’album che stava registrando a Nashville, che alla fine ha intitolato «Elogio.” Anche il dottor Jacobs sentì una scintilla.

Ogni coppia ha una versione del flirt. Questo era loro.

Dopo la loro esperienza psichedelica, come parte del nuovo impegno della dottoressa Jacobs a lasciarsi guidare dalle sue emozioni, si sentì obbligata a dire al signor Radnor che le piaceva.

Gli diede un colpetto sulla spalla. “Ho avuto questa esperienza durante la cerimonia di ascolto del mio cuore”, gli disse, timidamente, “e il mio cuore è attratto da te”.

Leggermente preso dal panico per i sentimenti che si agitavano dentro di lui, il signor Radnor rispose: «Anche tu sei venuto per me durante la cerimonia, ma non sono pronto a parlarne».

Aggiungi più colonne sui voti qui E leggi tutta la nostra copertura su matrimoni, relazioni e divorzi qui.

Pochi minuti dopo aver lasciato il ritiro, era pronto. «Ciao, sono Josh Radnor», le ha mandato un messaggio.

Ciò diede inizio a un corteggiamento epistolare moderno della durata di un mese. Hanno parlato delle loro famiglie: entrambi i genitori hanno avuto matrimoni lunghi e di successo. Lei ha fratelli (tre), lui sorelle (due).

Hanno parlato della sua carriera e dei suoi sforzi creativi per sfuggire all’ombra proiettata da una sitcom di successo di lunga data. La dottoressa Jacobs, un’appassionata di televisione, ha detto di non aver mai visto “How I Met Your Mother”, che ha entusiasmato il signor Radnor. «La fama ti priva della capacità di fare una prima impressione», ha detto.

Hanno parlato, mandato messaggi e inviato memo vocali. «Eravamo costantemente in contatto, condividevamo cose che avevamo scritto e cose che avevamo fatto», ha detto. “Pensieri, sentimenti, intuizioni.”

Alcune settimane dopo, Radnor è stato scelto per il film “Fleishman Is in Trouble”, le cui riprese erano in corso a New York. Subaffittò l’appartamento di un amico a Brooklyn e invitò il dottor Jacobs a incontrarlo per cena.

«Abbiamo avuto un primo appuntamento davvero bello, intenso e potente in cui siamo andati molto in profondità», ha detto.

Più tardi quella notte, il signor Radnor sviluppò quello che definì «postumi di vulnerabilità» e le disse che «le mie mura si erano alzate», ha detto.

Piuttosto che sentirsi rifiutato, il dottor Jacobs fu commosso dalla sua onestà. «Per me, mi ha mostrato che poteva elaborare con me in quel momento e dirmi cosa gli stava succedendo», ha detto. «L’ho adorato.»

Sono diventati inseparabili. Si è ufficialmente trasferito da Los Angeles a Brooklyn. Si innamorò del suo labradoodle, Nelson the Dog. Nel giro di pochi mesi iniziarono a discutere di matrimonio.

«Attori e strizzacervelli», ha detto Gillian Sturtevant, amica intima del dottor Jacobs dai tempi del liceo, spiegando la compatibile propensione della coppia a parlare (e parlare) dei propri sentimenti.

Si fidanzarono una mattina di maggio a Joshua Tree, in California. Per prima cosa meditarono. Poi il signor Radnor ha suggerito casualmente di scriversi lettere d’amore. La sua si è conclusa con una proposta.

I loro amici li vedono come una coppia perfetta. «Sono in una modalità perpetua di ‘college-dormitorio-vai-in-profondità’ che la maggior parte degli adulti abbandona dopo la laurea», ha detto Elliott Holt, uno scrittore di narrativa che ha frequentato il Kenyon College di Gambier, Ohio, con il signor Radnor.

La coppia ha deciso di sposarsi a gennaio a New York, subito prima che il signor Radnor iniziasse le prove per “The Ally”, una nuova commedia che debutterà a febbraio al Public Theatre.

Si stabilirono in un luogo: Tenuta di Cedar Lakes, un ex campo estivo convertito in uno spazio per eventi a Port Jervis, NY. L’unica data disponibile che ha funzionato per la coppia è stata il terzo anniversario dell’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti. «Abbiamo deciso di cambiare il marchio il 6 gennaio», ha detto il signor Radnor.

Poiché la loro relazione è iniziata con una cerimonia di meditazione sonora, hanno pianificato che il fine settimana del matrimonio riflettesse il concetto di «set and setting», che, nel contesto psichedelico, si riferisce all’interazione tra il proprio stato emotivo e mentale e l’ambiente fisico.

La sera prima del matrimonio ci fu una cena con funghi decorativi integrati nei centrotavola e almeno un discorso che faceva riferimento a Sigmund Freud e Carl Jung. (C’erano sette terapisti presenti solo dalla famiglia del dottor Jacobs.) Gli ospiti scrissero le loro intenzioni su dei biglietti e li gettarono nel fuoco.

Il signor Radnor strimpellava la sua chitarra – l’unico altro suono era il crepitio della legna che bruciava – mentre cantava i testi che aveva scritto per la sua sposa: «Un giorno tutto questo se ne andrà, ciò che rimarrà saranno le canzoni che ti ho cantato».

La mattina del matrimonio c’è stato lo yoga e poi una meditazione sonora (senza farmaci). E poi – nel tentativo più significativo della coppia di stimolare i sensi – la cerimonia è stata convocata all’aperto, nel freddo tonificante del crepuscolo.

Nemmeno una tempesta di neve, prevista da giorni dai meteorologi, è riuscita a contrastare le intenzioni della coppia. Così i loro ospiti si raggrupparono e si avviarono verso il temporale serale.

La coppia ha detto di aver sbagliato i calcoli pensando che la forte nevicata sarebbe iniziata più tardi di quanto non sia avvenuta. «La neve era due cose», ha detto il signor Radnor. “Freddo e ansiogeno, ma anche cosmico e divino.”

Né le condizioni di guida scivolose né i pezzi di ghiaccio che si accumulavano su acconciature e barbe potevano tenere lontani i loro ospiti. «Siamo come l’ufficio postale», ha detto Alyson Hannigan, una delle co-star dello sposo in «How I Met Your Mother».

Pamela Fryman, la regista della sitcom, aveva una richiesta. “Quando rinnoveranno i loro voti”, ha detto, “forse potranno farlo in primavera”.

In un lampo di grandi e scintillanti fiocchi di neve, la sposa, lo sposo, i loro fratelli e i loro genitori sono riusciti a percorrere a grandi passi il corridoio senza cadere.

La sposa ha promesso di dare spazio al suo sposo. “Il mio primo voto è la libertà, il che significa anche che siamo liberi di restare, o – se mai questa relazione dovesse evolversi in modo tale da non servire più il nostro bene supremo – siamo liberi di andare”, gli ha detto. “Sappiamo che è la scelta, non l’obbligo, a farci voler rimanere esattamente dove siamo”.

Lo sposo pianse mentre si impegnava. «Guardo l’infinito dei tuoi occhi verdi, so che il fatto di non essermi sposato fino ad ora non era dovuto a qualche mia rottura», ha detto. «La verità è che non mi sono sposato fino ad ora perché», ha aggiunto, «ti stavo aspettando».

La cerimonia includeva le tradizioni nuziali ebraiche ed è stata guidata da Jacob Azia, un amico della coppia che è un ministro della Chiesa della Vita Universale.

Mentre gli ospiti si scioglievano attorno a un grande camino interno, gli sposi si sono spogliati in modo che i capelli inzuppati di neve della sposa potessero essere pettinati mentre lo sposo, nel suo primo atto ufficiale come marito, si inginocchiava ai suoi piedi e li scaldava con un asciugacapelli. .

Tornati nella loggia a lume di candela, si è svolto il ricevimento. Nove amici e parenti hanno tenuto discorsi mentre la neve continuava a cadere e coloro che non erano tra i 115 ospiti che avevano intenzione di rimanere nelle cabine della sede durante la notte controllavano e ricontrollavano le app meteo e del traffico sui loro telefoni.

Il dottor Jacobs e il signor Radnor hanno cercato di concentrarsi sui discorsi e di lasciare che la logistica fosse gestita dal wedding planner e dallo staff della location. «Ma energeticamente, nella stanza, potevamo sentire lo stress», ha detto il dottor Jacobs.

Intorno alle 22,30 un membro dello staff del locale ha fatto un annuncio: le strade non erano percorribili e tutti avrebbero dovuto passare la notte. Tra questi c’erano gli ospiti, i 10 membri della fede nuziale, gli organizzatori dell’evento, i membri dello staff della location, un giornalista e un fotografo del New York Times, per un totale di 59 persone extra.

Ad alcuni sono state assegnate le cuccette superiori nelle stanze che gli amici della coppia avevano affittato per il fine settimana, mentre altri dormivano nella residenza in loco del proprietario del locale.

«Una volta che è stato annunciato: ‘Nessuno se ne andrà da qui stasera’, la gente è entrata in una sorta di modalità di resa», ha detto il signor Radnor. La band iniziò a suonare la canzone dei Beatles “Oh! Darling” e gli sposi hanno ballato con abbandono.

«Era quanto di più analogo si possa immaginare a una cerimonia psichedelica», ha detto il dottor Jacobs.


Quando 6 gennaio 2024

Dove Tenuta di Cedar Lakes, Port Jervis, New York

La vigilia della notte prima Due sere prima del matrimonio, il signor Radnor e il dottor Jacobs cenarono da soli in un igloo di vetro riscaldato con vista sulla proprietà del luogo del matrimonio. Il dottor Jacobs ha sorpreso il signor Radnor con una raccolta dei loro promemoria vocali di quando uscivano insieme. «È stato così speciale sentire queste prime versioni di noi stessi conoscersi», ha detto. «E poi guardare dall’altra parte del tavolo e realizzare dove eravamo: a pochi istanti dal matrimonio.»

Festino di matrimonio Gli ospiti hanno ricevuto sacchetti di benvenuto contenenti bastoncini di incenso, un piatto per l’incenso, una tintura di CBD e un «kit di intenzioni» con carta e penna. «Riteniamo che stabilire un’intenzione possa essere un modo utile per entrare e calibrare la propria bussola interna sul vero nord», si legge nelle istruzioni.

Il testimone dell’uomo Nelson the Dog, il labradoodle della coppia, è stato testimone dello sposo onorario (indossando un papillon bordeaux) ed è stato accompagnato lungo la navata da Seth Jacobs, uno dei fratelli del dottor Jacobs.

Foto del avatar

Melissa Andreina Mendoza Araujo

Entradas relacionadas

Read also x